COMUNE DI PIEVE D'OLMI
Provincia di Cremona
Deliberazione del Consiglio Comunale n° 46 in data 21 Dicembre 1995

 

REGOLAMENTO COMUNALE PER L’UTILIZZO DELLA SALA BIBLIOTECA

IN FUNZIONE DI SALA RIUNIONI

 

E' previsto l'utilizzo della locale biblioteca comunale quale sala per riunioni, conferenze ed iniziative varie indirizzate allo svolgimento di attività civiche, culturali e didattiche.

L'uso della sala biblioteca e dell'attrezzatura audiovisiva ivi installata, per le finalità sopra richiamate, è subordinato all'osservanza piena ed assoluta delle norme di seguito precisate.

= Art. 1 = (Richiesta di utilizzo)

La richiesta di utilizzo della sala biblioteca può essere avanzata da cittadini residenti in Pieve d'Olmi o da Enti od Associazioni riconosciute, deve essere stilata esclusivamente mediante scrupolosa compilazione dell'apposito modulo prestampato (Allegato "A" al presente Regolamento di cui forma parte integrante e sostanziale), disponibile presso gli uffici comunali, e deve essere presentata almeno 5 giorni prima della data di utilizzo.

 

= Art. 2 = (Deposito cauzionale)

All'atto dell'accoglimento della domanda il Richiedente dovrà effettuare deposito cauzionale, di importo pari a Lire 100.000=, a garanzia della perfetta conservazione dell'immobile, dell'arredo, del patrimonio librario, dell'attrezzatura audiovisiva e di qualsivoglia altro materiale di proprietà comunale presente nella sala biblioteca.

= Art. 3 = (Restituzione deposito cauzionale)

Il deposito cauzionale sarà restituito, al momento della riconsegna delle chiavi da parte del Richiedente, solo previa verifica dello stato di conservazione della sala e di quanto in essa contenuto così come precisato al precedente art. 2 (Deposito cauzionale).

= Art. 4 = (Tariffe di utilizzo)

All'atto dell'accoglimento della domanda e della consegna delle chiavi il Richiedente dovrà effettuare il pagamento della tariffa inerente l'utilizzo della sala. Al momento dell'entrata in vigore del presente regolamento la tariffa è così determinata:

Tariffa estiva dal 01 giugno al 15 ottobre Lire 10.000= giornaliere
     
Tariffa invernale dal 16 ottobre al 31 maggio Lire 15.000= giornaliere

= Art. 5 = (Aggiornamento tariffe)

Le tariffe di cui al precedente Art. 4 (Tariffe di utilizzo) sono soggette ad annuale aggiornamento, da parte della Giunta Comunale, in conformità a quanto previsto dalla vigente normativa in materia di tariffe.

= Art. 6 = (Esenzioni tariffa e deposito)

L'utilizzo della sala biblioteca per riunioni, conferenze od iniziative di pubblico interesse indette o patrocinate dall'Amministrazione Comunale, dalle locali scuole elementare e materna o dalla Biblioteca Comunale non sono soggette al pagamento delle tariffe di cui al precedente Art. 4 (Tariffe di utilizzo) e sono altresì esentate dall'effettuare il deposito cauzionale di cui al precedente Art. 2 (Deposito cauzionale).

= Art. 7 = (Consegna e restituzione chiavi)

Il Richiedente è tenuto a conservare personalmente le chiavi di ingresso alla sala biblioteca, le quali verranno consegnate non prima del giorno precedente il giorno di utilizzo, ed è altresì tenuto a riconsegnarle presso gli Uffici Comunali nella mattinata del giorno non festivo successivo a quello di utilizzo.

In caso di smarrimento della chiave data in consegna, al Richiedente verrà addebitato l'intero costo di sostituzione della serratura completa.

Il Richiedente, alla consegna delle chiavi, è tenuto a verificare lo stato di perfetta conservazione dell'immobile, dei sussidi librari, degli arredi, delle attrezzature audiovisive e di tutto quanto il patrimonio pubblico presente nella sala.

= Art. 8 = (Divieti)

E' assolutamente vietato:

1) il prelievo o la manomissione del materiale librario;

2) l'utilizzo, se non espressamente autorizzato, dei sussidi tecnologici presenti nel locale;

3) fumare all'interno della sala biblioteca.

= Art. 9 = (Obblighi del richiedente)

E' obbligatorio, durante l'apertura della sala:

1) la presenza costante di un responsabile;

2) il mantenimento dell'amplificazione sonora degli impianti audio in dotazione entro i limiti di cui alla vigente normativa in materia di inquinamento acustico e comunque ad un livello tale da non arrecare alcun disturbo ai cittadini residenti nelle abitazioni adiacenti.

= Art. 10 = (Responsabilità)

Il Richiedente si assume ogni responsabilità patrimoniale e civica in ordine all'uso, alla conservazione, all'igiene ed alla custodia del locale utilizzato e della attrezzatura in esso contenuta; si dichiara responsabile di tutti i fatti che potranno accadere all'interno del locale in uso ed, in particolare, si assume ogni responsabilità civile o penale in ordine ad incidenti di qualsiasi genere sollevando l'Amministrazione Comunale nei confronti delle responsabilità stesse.

Il Richiedente solleva inoltre l'Amministrazione Comunale da qualsiasi responsabilità in merito ad eventuali danni subiti in ogni momento dal materiale di proprietà non comunale depositato da terzi nella sala biblioteca ed ivi custodito al fine di allestire mostre o manifestazione di qualunque tipo.

= Art. 11 = (Danni)

Nel caso in cui, all'atto della verifica di cui all'Art. 3 (Restituzione deposito cauzionale), la sala biblioteca o l'attrezzatura in essa contenuta risultasse in qualche modo danneggiata o risultasse mancante il materiale di proprietà comunale presente al momento della consegna delle chiavi al Richiedente, l'Amministrazione Comunale si rivarrà sul Richiedente stesso per le spese che dovranno essere sostenute al fine di ripristinare le originarie condizioni di funzionalità del locale e di quanto in esso contenuto (arredi, patrimonio librario, attrezzature audiovisive etc.).

= Art. 12 = (Revoca)

Il Sindaco può in qualsiasi momento, per motivi di ordine pubblico, revocare l'autorizzazione all'utilizzo della sala biblioteca per conferenze, riunioni o altre iniziative non direttamente correlata alla primaria funzione di Biblioteca Comunale.

Allegati:

  • A) Modulo prestampato per richiesta utilizzo sala riunioni (Art. 1 del Regolamento)
  •